Lo sviluppo delle Life Skills in relazione alla pratica sportiva

Per Life Skills si fa riferimento all’insieme di abilità personali e relazionali che servono per affrontare positivamente la vita quotidiana, nello specifico si tratta di competenze che permettono di affrontare in modo efficace le esigenze della vita quotidiana, rapportandosi con fiducia a se stessi, agli altri e alla comunità. La mancanza di tali competenze socio-emotive può causare, in particolare nei giovani, l’instaurarsi di comportamenti negativi e a rischio in risposta agli eventi stressanti. In estrema sintesi per Life Skills si intendono le seguenti capacità:

  • Capacità di leggere dentro se stessi (Autocoscienza);
  • Capacità di riconoscere le proprie emozioni e quelle degli altri (Gestione delle emozioni);
  • Capacità di governare le tensioni (Gestione dello stress);
  • Capacità di analizzare e valutare le situazioni (Senso critico);
  • Capacità di prendere decisioni (Decision making);
  • Capacità di risolvere problemi (Problem solving);
  • Capacità di affrontare in modo flessibile le situazioni (Creatività);
  • Capacità di esprimersi (Comunicazione efficace);
  • Capacità di comprendere gli altri (Empatia);
  • Capacità di interagire e relazionarsi con gli altri in modo positivo (Relazioni interpersonali).

Il legame che intercorre tra la pratica sportiva e l’apprendimento di Life Skills è stato oggetto di molti studi, realizzati in contesti differenti, che hanno evidenziato come lo sport costituisca un’esperienza che facilita tale processo. Alcune ricerche hanno sottolineato che l’attività sportiva sviluppa nello specifico abilità come il pensiero creativo, l’autocoscienza e l’abilità nelle relazioni interpersonali. Affinché questa condizione si possa realizzare ci deve essere il concorso di più fattori come le caratteristiche dell’individuo, della famiglia d’origine e del contesto in cui si pratica sport.

Dalle considerazioni esposte si evidenziano due ordini di fattori. Il primo riguarda il fatto che lo sport deve essere considerato un ambito di investimento prioritario, insieme alla scuola, per la formazione e la crescita personale dei giovani, soprattutto quelli appartenenti alle fasce di popolazione più deboli che potrebbero non godere delle stesse opportunità di apprendimento di Life Skills orientate al raggiungimento del pieno sviluppo personale. Il secondo ordine di fattori è in relazione al fatto che le ricadute positive in termini di Life Skills, maturate attraverso la pratica sportiva, sono direttamente ricollegabili al contributo della famiglia e della società sportiva che si caratterizzano come agenzie educative imprescindibili per il raggiungimento di tale obiettivo.

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.